Il motivo di questo sito web


È ovvio: In Europa c'è attualmente un'erosione del canone dei valori - lontano dal libero sviluppo dell'individuo, come stabilito nella dichiarazione dei diritti umani, verso una società più uniforme che cerca di estirpare le differenze individuali. Le masse sembrano muoversi nella direzione di una tecnocrazia in cui conta soprattutto la ubbidienza e il buon funzionamento. Le caratteristiche umane come la creatività e il pensiero critico, ma anche la sensibilità e la tenerezza, perdono più volte la stima.

 

È ozioso cercare di rintracciare le cause di questo sviluppo. Perché molti cittadini stanno saltando su questo carro, d'altra parte, è più facile da scoprire. I motivi di questo sono vecchi come l'umanità stessa – si potrebbe solo supporre che una società europea del XXI secolo avrebbe potuto emanciparsi da essi molto tempo fa. I motivi dell'adattamento includono fra l'altro la deferenza verso l'autorità e la mancanza di indipendenza intellettuale per non urtare a qualche parte. Disputare sembra oggi essere indesiderato. Qui viene in mente un detto di Henry D. Thoreau, filosofo statunitense: „Le persone sono generalmente corrotte dalla loro gentilezza e benevolenza. Non è possibile avere una conversazione fruttuosa con loro, tanto sono concilianti e determinati ad essere d'accordo con te ... Vorrei incontrare uno che sia provocatorio e particolare, in modo che possiamo essere ospite e oste e rinfrescarci a vicenda ... Una persona fastidiosa, un eccentrico, un taciturno, uno che è difficile da addestrare, queste persone mi danno speranza.”

 

Un altro aspetto dell'allineamento è descritto su questa pagina: „Lo spirito dei tempi è determinato anche dalla cecità della tradizione e dall'ampia mancanza di erudizione del popolo e quindi impedisce l'illuminismo e il libero pensiero … In questo senso, lo spirito dei tempi è una chimera a cui gli individui si subordinano volentieri. È in gran parte indipendente dalla propria volontà individuale effettiva e rappresenta quindi un arbitrio che dipende dall'apparenza di informazioni generalmente accessibili. Si può anche dire che lo spirito dei tempi è arbitrario, superficiale e mezzo istruito.”  Le conseguenze possono essere: si intrude una pigrizia mentale, che ha anche un effetto sulle relazioni interpersonali. Per conformarsi allo spirito dei tempi, la gente spesso non percepisce più in modo differenziato con chi ha a che fare - la controparte individuale viene, per il gusto di semplificare, stereotipata e di conseguenza fornita di diverse insinuazioni. I media e la politica stanno dimostrando in modo particolarmente chiaro che sono anche quelli che promuovono questa banalizzazione: non conta più che cosa viene detto (il contenuto), bensì chi lo dice. 

 

Tuttavia, dove prevale l'inerzia mentale, che spesso non cerca nemmeno più di avere un senso retorico, ma si concentra solo sullo stare lì in modo impeccabile, non ci può essere la volontà di comunicare come condizione fondamentale per una conversazione o per un dibattito pubblico. Questo sito vuole ricordarci che ci sono stati tempi in cui alle grandi menti era ancora permesso essere il „palo nella carne della società”. Inoltre, questo sito vuole dare spazio alle risorse religiose che si stanno perdendo nel corso della scristianizzazione politicamente forzata in tutta Europa. Da alcuni anni, la scristianizzazione è stata portata avanti, soprattutto nel contesto dell'eutanasia attiva. Dietro c'è un liberalismo puramente superficiale che non vuole capire che una decisione autodeterminata sulla propria vita include anche l'educazione cristiano-religiosa, che può favorire sostanzialmente una decisione a favore della continuazione della vita. Questo dimostra l'inimmaginabilità di quegli analfabeti religiosi che non possono immaginare che si può crescere anche nella sofferenza; che la morte dignitosa è un processo che non può essere semplicemente spuntato. 

 

Tali intuizioni non crescono solo nelle menti teologiche. Lo psichiatra svizzero C. G. Jung una volta scrisse: „Ma la sofferenza deve essere superata, e può essere superata solo sopportandola.” Soprattutto, però, la letteratura cristiana offre un ricco fondo di preziosità che ha molto potenziale. Il teologo tedesco Jörg Zink fa sapere: „Ho appreso cosa può diventare una persona che comincia a credere nella sua sofferenza o non smette di credere ... Qualcosa come la crescita è avvenuta in loro, qualcosa è maturato ... Evidentemente è questo: Il miracolo di un nuovo inizio che toglie l'amarezza dal dolore.“ In poche parole: Questa homepage chiede la conservazione di quei valori culturalmente tradizionali che sono adatti a far emergere il meglio della specie umana e quindi anche ad aumentare la qualità della vita. Contrariamente alla coltivazione puramente finalizzata dell'ego in pubblico, questo include soprattutto la consapevolezza della propria vulnerabilità e il coraggio di ammetterla – per superarla infine attraverso l'igiene mentale-spirituale.

 

Nota: Alcuni dei contenuti sono presi dai testi di questa homepage. Alcuni di essi provengono anche dall'archivio. Per la traduzione dal tedesco: deepl.com.